dimanche 20 mai 2018

Non è razionale, non lo puoi spiegare

L'articolo di Andrea Scanzi con il suo incipit evocativo (Turisti cafoni e monnezza) narra uno dei tanti fatti di cronaca che hanno intasato le cronache della scorsa estate. Episodi al limite del ridicolo, ma resta una triste realtà, in questi ultimi 10 - 20 anni il livello di stupidità delle persone è aumentato in modo preoccupante ed esponenziale. Ed ho il sospetto che in Italia sia aumentato più che altrove.

Quando scrivo preoccupante non mi riferisco solo al danno che il singolo imbecille procura a se stesso, (vivaddio se lo fa) o alla caduta di 'stile' che può causare ad un ipotetico comune senso del pudore; mi riferisco alle conseguenze economiche che ciò può causare alla comunità, ma soprattutto e principalmente, alla diminuzione della qualità della vita altrui. Nel farlo penso alla tipa che ha rotto i candelabri settecenteschi del Pantheon a Roma, o ai tanti deficienti di cui si sente cronaca, che finiscono per esibirsi in un qualche tipo di danneggiamento, evitabilissimo se solo avessero usato il cervello come tutti i loro predecessori. Questo moltiplicato ad n° individui fa un danno incalcolabile, imprevedibile e potenzialmente esteso a tutto il patrimonio artistico esposto.

Per capirci: a me questa tipa che si tuffa nella fontana della reggia di Caserta, mi preoccupa per il fatto che la cultura in cui è cresciuta non le ha dato i mezzi per discernere tra una fontana del '700 ed una piscina pubblica; di più, l'educazione che ha ricevuto non le ha permesso di stabilire quando sia il caso di fare una certa cosa e quando no. Perché magari ha visto Anita Ekberg e pensa che in Italia sia normale farlo(?)

Tutto questo non è un attenuante. Perché una così la prenderei a calci nel culo fino a farla rimbalzare fuori dall'acqua.

Ma il punto è che tutti questi episodi avvengono spesso nell'indifferenza generale ed al massimo puoi trovare qualcuno che si preoccupa di fare un video da postare nel web nella speranza che diventi virale; ma uno che l'abbia presa per l'orecchio e portata fuori, c'è stato? uno che mentre entrava in acqua le abbia detto: oh scema, ma dove cazzo vai?

Inizio a temere che sia proprio l'impunità, ad incentivare questi deliri collettivi; e resta in alcuni un desiderio di vendetta, verso tutti questi ambasciatori della mediocrità, verso questi arroganti fautori della caduta di stile. Ma non basta!

14 commentaires:

  1. perché ci vuole il fisico... o a reagire finisce che trovi quello che ti taglia la gola... pare che, sempre di più, la regola sia dare addosso a chi si oppone al malcostume invece che a chi lo pratica... basta guardare cosa succede ai professori che osano dare un'insufficienza...

    RépondreSupprimer
    Réponses
    1. il fenomeno è esteso... a volte è facile pure cascarci dentro, come racconta l'articolo di Domenico Naso sul 'Fatto'.
      Mi restano tre dubbi... me ne accorgo perché:

      1) è come prima, ma viene amplificato dai social
      2) è effettivamente in aumento per causa di (?)
      3) ho una percezione intollerante che prima non avevo

      Supprimer
    2. new look... tanto per dire che aumenta la distanza dalle terrene piccolezze?

      Supprimer
    3. si, è l'unica distanza da cui pare un posto piacevole

      Supprimer
    4. 1) se anche fosse come prima, ma venisse amplificato dai social, ci sarebbe da chiedersi perché sti cavolo di social danno tanta attenzione a queste stronzate, finendo per celebrarle come imprese degne di nota;
      2) credo sia in forte aumento il numero dei "barbari di ritorno", figura ben più preoccupante e pericolosa dell'analfabeta di ritorno!
      3) se davvero hai maturato una percezione intollerante che prima non avevi, forse dipende dal numero esagerato e in continua crescita di stronzate cui ti trovi ad assistere, sia di persona, sia per interposto social...

      Supprimer
  2. Ho lavorato 13 anni in un sito archeologico, ho visto cose che voi umani...perfino la maestra dire ai bambini di portar via un reperto per la ricerca scolastica.

    RépondreSupprimer
    Réponses
    1. quando facevo la guida nei musei, un tipo mi ha chiesto se poteva entrare con il gelato...

      gli ho detto di lasciarlo al guardaroba :)

      Supprimer
  3. E' una miscela di elementi devastanti: ignoranza, indifferenza, impunità, idiozia, volgarità, mediocrità, egocentrismo.

    RépondreSupprimer
  4. Non so che dire. A fine anno arrivo esausta e non tollero più i genitori che fingono di non vedere, di non sentire e di default giustificano ogni cosa. Basta che nessuno faccia loro richieste o li solleciti.
    Ora capirai, che un ragazzino così educato, minimo minimo gioca sulla statua equestre di Napoleone...

    RépondreSupprimer
    Réponses
    1. che poi mi chiedevo, oltre quella di Milano, quante statue di Napoleone ci saranno in Italia? :)

      Supprimer