dimanche 11 mars 2018

Destra versus Sinistra

Nel 1938 c'erano solo due alternative, o eri fascista e conquistavi il mondo, o eri comunista e lo salvavi.

Questo in sintesi e come premessa l'ideologia degli avi; quindi per tradizione familiare abbiamo sempre guardato alla Sinistra come a qualcosa di positivo, buono e dalla parte del cittadino, contrapponendo ciò alla Destra, rappresentativa dell'arroganza e del sopruso.

Vie di mezzo non ne abbiamo mai considerate, quindi Papa-Destra-Fascismo-Mussoliniani, Monarchia, a cui si contrapponeva Sinistra-Comunisti-Stalinismo-Laici, Repubblica, due blocchi granitici che assorbivano tutte le correnti di centro, considerate inutili, quando non accomodamenti nemmeno degni di essere presi in considerazione; per cui la DC era il partito dei preti, roba per beghine, da lasciar votare alle prozie cattoliche a consolazione della breccia di Porta Pia.
Ripartizione tenace anche quando sono arrivati tutti quei partituncoli dai nomi floricoli, sempre guardati di taglio dagli anziani, perché si sospettava fossero poco a Sinistra.

La minoranza familiare definibile come Democratico-Cristian-Socialista, comunque c'era, ma era assegnata al settore di Destra, e perfino sospettata di inglobare qualcuno che in passato aveva messo la crocetta sull'Alleanza o sulla Fiamma, ma che poi pentendosene non aveva tuttavia avuto il coraggio di saltare il fosso ed approdare alla Casa del Popolo.

Una cosa certa era che nel passato, spartire le correnti politiche ed i relativi simpatizzanti risultava abbastanza semplice; anche se le ultime generazioni di queste cavillose ripartizioni non sanno nulla. La fazione di Sinistra è certa che i geni destroidi si tramandino come la talassemia, quindi è sufficiente un anfibio nero, o un taglio di capelli troppo corto e spavaldo, ed ecco la dimostrazione di una 'nostalgia' mai sopita arrivata non si sa come in terza generazione. Di contro una tinta alla Noemi e una minigonna ed ecco il rigurgito di un '68 mai terminato. Rivoluzione e confusione.

Oggi il sistema è in stallo, Lega e 5Stelle hanno bloccato il meccanismo di ripartizione, mandando in crisi le due fazioni. I pentastellati possono considerarsi abbastanza a sinistra per poterli definire di Sinistra e la Lega proseguirà i dettami della Destra per poter essere additata come fascista?
In famiglia dobbiamo ancora deciderlo perché elementi spuri se ne trovano e perfino di pseudo alleanze di comodo che tutto confondono e rimescolano.

Quello che invece vorrei io, è che la si smettesse di fare queste suddivisioni giurassiche, principalmente perché mi ricordano certe classificazioni stereotipate, tipiche degli insicuri.
Stay tuned allora...

10 commentaires:

  1. anche la bussola è obsoleta ma continua a dirmi dove è il Nord e per deduzione dove gli altri punti, e questo mi conforta.
    massimolegnani

    RépondreSupprimer
    Réponses
    1. sono le alleanze che confondono la bussola come un magnete

      Supprimer
  2. Réponses
    1. ma Cavaradossi è di destra o di sinistra?

      Supprimer
  3. secondo me ci troviamo in un periodo storico in cui individuare la posizione degli schieramenti politici è più ostico di azzeccare dove sia il cece nel gioco delle tre campanelle...

    RépondreSupprimer
    Réponses
    1. verrà fuori una puttanata, me lo sento!

      Supprimer
  4. ... è dal caos che nasce l'ordine ...
    ... “Bisogna avere un caos dentro di sé per generare una stella danzante.” (Nietzsche – Così Parlò Zarathustra)...
    ... da noi essendoci molto caos ne son nate 5 ...

    RépondreSupprimer
  5. Réponses
    1. Sono apolitico. Non vedo nessun partito capace di risolvere gli attuali problemi. E mi sono anche stufato di parteggiare per il meno peggio.

      Supprimer