dimanche 24 septembre 2017

Essere - Pigna secca -

Essere pigna secca nell'accezione personale è un misto tra: 30% avarizia + 30% avidità + 30% opportunismo e un pizzico di scrocconaggine, e volendo anche qualcosa di più. La definizione deriva dal titolo di una commedia dialettale e secondo me rappresenta benissimo un certo tipo di persone facili da incontrare, meno da riconoscere.

Una caratteristica delle pigne secche è credersi insospettabili, hanno percezione di essere 'furbetti' e cercano di non darlo a vedere, alcuni se ne vantano blandamente, ma quando glielo fai notare si irritano, come se gli rivelassi un difetto congenito.

Un'altra caratteristica del vero pigna secca è che sarebbe disposto a perdere un'amicizia pur di proseguire nel suo vantaggio, e spesso accade proprio così, in questo modo vagolano da una compagnia all'altra in perenne ricerca della condizione ideale, ovvero l'amico (uno o più) che gli offre da bere, li invita a pranzo, gli regala oggetti o vestiti che non usa, li omaggia nelle occasioni canoniche, divide alla romana una pizza&birra contro un branzino&vermentino, e tutto senza aspettarsi nulla in cambio, per benevolenza o per distrazione o semplicemente perché esistono persone pigna verde, che non stanno lì con il bilancino e la lista a controllare il dare-avere.

Normalmente i pigna secca sono prodighi di sentimenti e buone intenzioni, a patto che il tutto rimanga nell'ambito del gratuito, e del non impegnativo, si sentono grossi quando possono passare l'informazione 'preziosa' che a loro non procura nessun beneficio, ma forse all'amico si, forse. Sono quelli che - ah ma se me lo dicevi io conosco uno che - e se glielo dicevate non conoscevano nessuno. Insomma sono dei grandi parolieri, se vogliamo cazzari, ed anche il tempo rientra nelle loro competenze, se possono risparmiarlo a scapito altrui ben venga.

Ora se vi capita di avere a che fare con queste persone, e sono certo che nel quotidiano capita spesso, dovreste provare a fare un esperimento, li guardate serio serio e gli dite: sai mi spiace molto ma devo chiederti un grosso favore ... poi vi inventate qualcosa di credibile ma per voi assolutamente inutile, non importa cosa, ma godetevi lo sguardo appanicato del pigna secca, messo davanti all'amletico dubbio, accettare e disconoscere la propria essenza di pigna secca, oppure arrampicarsi sullo specchio e negarsi con un pretesto qualsiasi, rischiando di rivelarvi la sua identità e perdere future, ghiotte occasioni.

5 commentaires:

  1. Vale ovviamente anche al femminile!

    RépondreSupprimer
    Réponses
    1. in effetti l'alibi della 'galanteria' potrebbe nascondere una pignasecca.

      Supprimer
  2. Io non credo che siano così difficili da individuare i/le pignasecca, basta osservarli con attenzione: si tradiscono facilmente, sient'ammé!
    Da sempre penso che l'avarizia (riassumo con questo termine tutta la casistica della pignasecchitudine che tu hai elencato) non sia altro che una disposizione dell'animo o, se preferisci, una dimensione caratteriale di base, che investe tutti i piani, compreso quello affettivo.
    Una volta, mi capitò di accennare ad un problema importante e assolutamente "concreto" che avevo in un dato momento della mia vita ad un pignasecca. Premetto che costui mi aveva ammorbato per mesi, forse anche un paio d'anni, con le sue turbe e le sue nuvole mentali, alle quali io avevo prestato ascolto, cercando di aiutarlo a ridimensionare i suoi "affanni".
    Beh, vuoi sapere quale fu la sua risposta quando gli chiesi se potevo parlargli del mio problema?
    "oh, no, non ce la faccio, non posso pensare che tu stia male, mi fa troppo male..."
    Prenderlo per la collottola, sia pure virtualmente, e buttarlo nella spazzatura indifferenziata fu una decisione di un attimo.
    Non mi incazzai con lui, non dissi nulla: a cosa sarebbe servito? l'importante per me era aver capito con chi avevo a che fare: un pignasecca senza ritorno.

    RépondreSupprimer
    Réponses
    1. Non sai quanti nel virtuale... Forse perchè nel reale li individuo prima, a pelle.

      Supprimer
    2. ma che nervi... sono l'unico che ogni volta cade dal pero e si accorge troppo tardi di questi personaggi... sgunf!

      Supprimer