dimanche 12 mars 2017

Ritratto di famiglia con tempesta

Ironia del nome, Le sorelle del Buon Soccorso, non erano poi molto... soccorrevoli, almeno tra il 1925 e il 1961, in questo periodo i sotterranei del loro pio istituto si sono riempiti di cadaveri; 800 almeno, una media di 22 all'anno, quasi due orfani al mese per 36 anni. e nessuno ha sospettato nulla, nessun medico, nessun assistente, collaboratore, cittadino, nulla di nulla, possibile?
Nella stessa epoca in Scozia, accadeva qualcosa di molto simile, ma anche questo pio istituto è stato opportunamente chiuso nel 1986, giusto in tempo per far sparire testimoni, e carnefici, restano le ossa, e come diceva qualcuno: i morti non mentono mai.
A questo punto mi sono chiesto: possibile che nessuno controllasse, vigilasse? tutti si fidavano di questi centri religiosi che più che orfanotrofi erano case degli orrori, gestite da serial killer. io sono allibito!! ed inizio a pensare che non sia un caso, che serva fare dei collegamenti. Non voglio scomodare una regia degna di Aktion T4, sarebbe troppo anche per il complottista più fantasioso, tuttavia c'è qualcosa di mostruoso che fa brutto dire; limito la mia riflessione al caso irlandese; cosa può spingere un gruppo di suore a tali comportamenti? ma di più, amplio il raggio, cosa può spingere un gruppo di persone all'omertà? Perché qui non sto parlando di un paio di persone, ma di un'organizzazione a delinquere, non c'è nulla di improvvisato, casuale, c'è (o meglio c'era) un sistema che ha funzionato indisturbato per 36 anni, un sistema che non aveva nulla a che vedere con le pratiche di un istituto religioso, così come viene generalmente inteso; quindi lascio da parte la fede e mi spingo oltre... era comodo, per la morale del periodo (e forse anche per quella odierna) che qualcuno si occupasse di accogliere ragazze madri ed orfani, peccatrici e frutti della colpa, fornicatrici fuori dal sacro vincolo del matrimonio, e incresciose conseguenze. Ecco, ci volevano strutture che celassero al "mondo per bene" gravide camerierine ingenue finite nei letti dei loro padroni, o volgari meretrici che erano rimaste incinta nell'esercizio della loro funzione, o magari anche vittime di abusi, insomma donne sfortunate, che alle spalle non avevano nessuno, che dovevano fidarsi ed affidarsi, donne che anziché partorire un figlio entro gli schemi imposti da santa romana chiesa cattolica ed apostolica, avevano peccato, (loro), e messo al mondo uno scomodo bastardo, di cui non era possibile sbarazzarsi subito, perché l'aborto è omicidio e peccaminio a dio onnipotente. E quindi? tutti questi figli della colpa, questi 800 figli del vizio, che futuro avrebbero avuto? non era forse questo il miglior modo per sbarazzarsene? dove mettere la spazzatura se non sotto al convento. Chi avrebbe recriminato, indagato, domandato, ma soprattutto chi avrebbe pianto quei figli di nessuno? Nessuno appunto!
A me pare un validissimo motivo per sigillare l'omertà di tutti, dare la colpa soltanto e solo ai religiosi mi pare anche una soluzione di comodo, farli sparire era la soluzione che tutti speravano ma nessuno era in coscienza di praticare, e allora chi meglio di un religioso, che può giudicare, condannare o assolvere, e fa i conti direttamente con dio,
Ah dimenticavo... Amen.

4 commentaires:

  1. Io credo che sulle violenze sessuali si stia denunciando da qualche anno a questa parte solo le punta dell'iceberg, dimenticando sovente che ci sono Paesi dove questa è l'ordinaria realtà odierna.

    RépondreSupprimer
    Réponses
    1. c'è un sommerso tremendo, e forse questo che fa più paura, scoprire di essere una società civili sono sulla crosta.

      Supprimer
  2. ehhhh, ricordavo che qualche anno fa se ne era parlato, in effetti pare che il ritrovamento sia scaturito da una teoria che nel 2014 sembrava pura invenzione, secondo la quale potrebbero esserci altri casi nel paese.
    secondo me è possibile che ve ne siano anche altrove, ma nessuno ha interesse a cercarli.
    gli orfanotrofi sono sempre stati considerati lager, conosco persone che ci sono finite negli anni 50 del secolo scorso e i racconti sono terrificanti.

    RépondreSupprimer
    Réponses
    1. ora che mi ci fai pensare, ricordo di aver conosciuto un tipo che mi raccontò che le suore li picchiavano in testa, così i capelli nascondevano i bozzi... ed era negli anni '70

      Supprimer