dimanche 5 mars 2017

Le mie amiche sono tutte educate, però vestono in modo un po' strano

Ieri era sabato... e quindi? Quindi la Emy mi ha tenuto tre quarti d'ora al telefono per parlarmi del suo amore, che al sabato deve stare con la moglie e non ha tempo per lei, e lei ci esce scema di gelosia, allora lo chiama ad un telefono spento, poi manda sms a cui lui risponderà solo lunedì, quando lo riaccende, poi sbrocca e le viene quella vocetta acuta e la parlantina svelta tipica delle rompicoglioni e mi chiama. La sua parte è quella dell'amante credulona, quelle a cui devi dire (far credere) che la moglie è come una sorella e non c'è più niente e se non ci fossero i figli sarebbe già divorzio. L'idraulico infedele fa così, va a trovarla nelle pause pranzo, poi un fine settimana ogni due mesi la porta in qualche agriturismo fuori mano, dove se la tromba come non ci fosse un domani e le promette che parlerà con la moglie-sorella, perché lui vuole una storia seria, ma ha bisogno di tempo, non la vuole ferire, perché lui ci tiene alle persone, mica come certi stronzi ipocriti. Il giorno dopo le manda dei fiori, con un bel biglietto pieno di frasifatte, e poi riprende tutto come prima.
Allora lei lo tormenta, perché lo ama, e poi è bravo a letto, maledettamente bravo a letto, e se si comporta così, la colpa è solo della moglie-sorella, se la tradisce la colpa è della moglie-sorella che non gliela dà, perché l'uomo è uomo, deve sfogarsi, se racconta delle balle clamorose la colpa è solo della situazione, lo fa per il bene dei figli. E la Emy se le beve tutte, lo difende e aspetta, e ci gode quando è nel suo letto, tutto per lei, alla faccia dell'altra. Tuttavia le feste comandate lui le passa in famiglia, dai suoceri con i figli, mica con la Emy, che resta sola a fare il muso allo specchio (e a telefonarmi). La Emy lo vuole tutto per lei, dimenticando che il lupo perde il pelo, ma non il vizio. Dormirà tranquilla sapendolo impegnato in un 'lavoro per un cliente importante' che lo occupa per un fine settimana ogni due mesi?
Tre quarti d'ora al telefono ad ascoltare questa nenia; inutile replicare, è come un messaggio in segreteria, ascolti e basta. E mi dicevo, c'è già passata la Francy, lei con il geometra che le ha ristrutturato casa, poi la Vale con il collega che faceva sempre delle lunghe trasferte, e mi pare pure la Zok, anche se con modalità differenti. Sarà una moda, ho amiche che amano farsi il trombamico ammogliato, perché è risaputo che lo sposato non impegna, un po' come la scarpa sportiva. Sia come sia, trovo che alcune donne siano bravissime a perdere la stima in se stesse pur di farsi una buona scopata col torello di turno. Sia chiaro, lo farei pure io, una bella trombata alla brutta Eva, almeno un paio di volte al mese ci vuole, ti rimette in armonia con l'universo. Però da lì ad illudersi di aver trovato l'amore eterno, ce ne passa, è come pretendere di stare tutto il giorno sull'ottovolante. Sveglia!!!

11 commentaires:

  1. che poi basterebbe pensare ai calzini puzzolenti da lavare (e stirare) insieme al resto del bucato che un uomo è capace di produrre per asciugare le lacrime e consolare, ma soprattutto a rallegrarsi per lo scampato pericolo!

    RépondreSupprimer
    Réponses
    1. ma infatti, il vantaggio dell'amante è proprio lì, come pranzare al ristorante senza dover pagare il conto... invece pare che vogliano sempre tutto il pacchetto; chissà, forse sperando di cambiarlo, di mutare in bello anche il lato che non lo è, di profumare pure i calzini puzzolenti...

      Supprimer
  2. "lo sposato non impegna, come la scarpa sportiva", delizioso cinismo che riporta con i piedi (comodamente calzati) per terra.
    massimolegnani (orearovescio.wp)

    RépondreSupprimer
    Réponses
    1. ciao carlo o massimo, eh cinico ma è così, salvo poi pentirsene e desiderare l'impegno

      Supprimer
  3. Madò. E' veramente virale questa cosa. E di un triiiiiste...che mette angoscia a forza di sentirla.
    Sola tutta la vita piuttosto.

    RépondreSupprimer
    Réponses
    1. si e no... è triste quando viene subita, da un certo punto di vista trovo più triste l'idraulico che la Emy, anche se una serie di luoghi comuni vorrebbe il contrario... resta il fatto che mi piace pensarli sullo stesso piano, lui e la Emy, due persone incomplete

      Supprimer
    2. Ah si si! Certo! Identico vuoto dentro...

      Supprimer
  4. identici nel non voler ammettere la realtà, sì

    RépondreSupprimer
  5. esatto, e tu non hai idea di come sia difficile fare una conversazione toccando questi temi con loro, altro che parlare di corda in casa dell'impiccato

    RépondreSupprimer
  6. Che pazienza che hai. Il paziente genovese.

    RépondreSupprimer
    Réponses
    1. mah ascolto, per ora... poi se la lagna prosegue finirò per essere un impaziente genovese

      Supprimer