dimanche 15 mai 2016

Mi sto sul cazzo da solo

L'altro giorno stavo aspettando un'amica all'ingresso del cimitero, era mattina presto, e solitamente alla mattina presto mi stanno tutti sui coglioni.
Dunque ero lì che pensavo ai fatti miei, al fatto che non mi ero pettinato e togliendo il casco avevo peggiorato la situazione e all'amica che tardava, quando mi spunta davanti una mia vicina, di quelle con la vocetta acuta fatta apposta per spettegolare dai bisagnini. Siccome non la sopporto, di solito faccio finta di non vederla e non ci salutiamo mai. Così calco le mani nelle tasche e scruto l'orizzonte, verso la fermata del pullman; ma questa con l'aria di avermi colto sul fatto, si avvicina con fare saputo e mi dice:
Buongiorno EH! Cos'è che ci fai qui a quest'ora?
Ora c'è da dire che non avevo nemmeno preso il caffè, e il tono della domanda era davvero irritante, e il luogo chiamava silenzio e devozione; avrei potuto darle una non risposta, oppure esordire con un generico Salve, e forzarmi in un sorriso ebete, e poi inventarmi qualche balla credibile, sono bravissimo a trovarne per qualsiasi evento. Ma poi sono pigro, così le ho detto di brutto muso: mi faccio i fatti miei, ma se insiste a saperlo sono venuto a tenerle un posto. È contenta?

Oh, si è offesa … che gente strana si incontra al mattino davanti a Staglieno.

6 commentaires:

  1. Hip! Hip! Hurrà!
    Così la prossima volta ci penserà su prima di affliggerti...che poi hanno sempre la vocetta acuta, ci hai fatto caso?
    S.

    RépondreSupprimer
    Réponses
    1. la predisposizione a fare le portinaie, ci nascono! ma hanno un tale pelo sullo stomaco che non imparano

      Supprimer
  2. Ma c'è qualcuno che ti sia simpatico?
    Uno solo!

    RépondreSupprimer
    Réponses
    1. tra i miei vicini di casa nessuno, o sono insopportabili o mi sono indifferenti

      Supprimer
  3. Ahahah avrebbe dovuto scoppiare in una bella risata invece che offendersi

    RépondreSupprimer