dimanche 25 octobre 2015

Whatsapp & uozzap

L'altro giorno sono capitato su una pagina facebook davvero inutile, ma a suo modo interessante. La pagina pubblica, criptando opportunamente i numeri, i messaggi whatsapp che genitori e figli si scambiano nel quotidiano; scelti con il criterio dell'assurdità, dello scambio divertente o del disagio di una generazione che comunica con un'altra appropriandosi di un nuovo mezzo.
Tolte le italianizzazioni dell'inglese, per cui whatsapp diventa uozzap ed altre amenità del genere, mi sono letto una trentina di schermate, tutte molto simili e sconfortanti, dove la cosa che mi ha colpito maggiormente è il contenuto dei messaggi, da cui a mio avviso, si intravede un nuovo modo di concepire il rapporto genitore-figlio; pensandolo poi esteso ad ogni altro interagire sociale.
Faccio subito un esempio per far capire lo stile del 90% dei messaggi tra genitori e figli, alias comunicazioni tra down per una memoria da pesce rosso.
Scena: madre in ferie in una qualsiasi località, immaginatevela finalmente rilassata dopo mesi di lavoro e fatiche domestiche. Figlia abbandonata in città, dove per la prima volta nella sua (inutile) vita deve recarsi all'ufficio postale per ricaricare la poste pay; operazione che la manda nel panico. Un dialogo normale potrebbe essere:

1) Ciao mamma devo andare alla posta, dov'è?
2) In piazza! esci e vai a destra, poi al semaforo, gira a sinistra e prosegui sino in fondo alla strada e li vedi l'ufficio. Ciao.

Totale: due messaggi, mezzo minuto di comunicazione.
Ma con uozzap, una figlia decerebrata e una madre apprensiva, la cosa diventa:

1) Mà, devo caricare la carta, come faccio?
2) Che carta?
3) La postepay (faccine)
4) ah … devi farlo alla posta
5) e dove si trova la posta???? (faccine)
6) Esci da casa e vai a destra.
7) Ok vado subito, spero di fare in tempo (faccina)
8) a che ora chiude?
9) Mi pare alle 13
10 oky allora vado adesso
11) perché devi ricaricare la carta?
12) Devo comprare le scarpe sul sito
13) Dove!!!??
14) sul sito di Zalando, voglio le Converse come quelle della Flò
15) ok
16) sto uscendo dove vado? (faccina)
17) Vai a destra ok?
18) ok a destra
19) e poi che faccio?
20) Sei arrivata al semaforo?
21) No dov'è? (faccine varie)
22) Vai avanti
23) ok
24) ecco sono al semaforo, e adesso?
25) Ora vai a sinistra
26) dove c'è la lavanderia? (foto della vetrina)
27) Si esatto prosegui
28) ok
29) mamma non lo vedo (faccina)
30) cosa?
31) L'ufficio postale.
32) Devi arrivare alla piazza
33) ok (faccina)
34) fatto sono in piazza, l'ufficio è aperto
35) bene
36) ho preso il biglietto sono 138esima
37) ok
38) ora compilo il modulo ci sentiamo dopo
39) d'accordo fammi sapere
40) si ciao saluta papà (faccine varie)
41) ciao
42) ciao

Totale: 42 messaggi e una mezz'ora di spippolo sullo smartphone.

Questo mi ha fatto capire perché gli adolescenti, ma non solo loro, sono perennemente appiccicati ai loro smartphone; comunicano con i genitori ... è stato utile capirlo perché adesso quando vedrò gente con il telefono in mano, le cuffiette inserite e il pollice opponibile perennemente occupato sul touch screen e questo indipendentemente dal fatto che stiano camminando, siano in mezzo al marciapiede, o sulle strisce pedonali, stiano guidando un furgone, uno scooter o una macchina, siano seduti sull'autobus o in metropolitana, in piedi in coda dal fornaio o mentre scendono le scale, in attesa del treno o nell'ascensore, mentre parlano con gli amici, al bar, al ristorante, ovunque siano  … ecco in tutte queste situazioni, potrò figurarmi i loro uozzap, proprio grazie ai preziosi contenuti di questa pagina.

7 commentaires:

  1. L'immediata reperibilità delle informazioni, così come delle persone a cui chiedere aiuto per compiti banali, ha autorizzato molti a esimersi dal conoscere l'abc della quotidianità. Orrore!!

    RépondreSupprimer
    Réponses
    1. ci pensavo anche io, una sorta di analfabetismo, è un aspetto interessante delle nuove tecnologie, pericoloso certo, ma da studiare.

      Supprimer
  2. Ma gli insetti marroni, usano whatsapp?

    RépondreSupprimer
    Réponses
    1. dal livello di alcuni messaggi direi proprio di si :)

      Supprimer
  3. Orgogliosa di non avere l'app. Resito ad oltranza.

    RépondreSupprimer